PROVINCIA – I Carabinieri della Nucleo Ispettorato del lavoro di Viterbo, in collaborazione con le Stazioni di Viterbo, Farnese e Canino e con gli Ispettori della Direzione territoriale del Lavoro di Viterbo, hanno intensificato, durante la settimana i controllo nell’ambito della provincia.

 

A Viterbo è stata sospesa l’attività di un bar poiché dai controlli effettuati aveva occupato un lavoratore in nero, nella circostanza sono state elevate contravvenzioni amministrative per circa 8.500 euro;

 

A Farnese, durante un controllo ad una ditta edile che svolgeva attività di ristrutturazione di un immobile a seguito di pubblico appalto, accertavano la mancata sottoposizione a visita periodica di un operaio, cosi come imposto dalla legge. Nella circostanza è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria l’amministratore unico della ditta di ristrutturazione e sono state elevate sanzioni amministrative per 1.000,00 euro.

 

A Canino hanno denunciato un uomo poiché quale committente di un lavoro di ristrutturazione edile non aveva verificato l’idoneità tecnico professionale di un artigiano edile impiegandolo in un cantiere per la ristrutturazione di una abitazione civile. Anche in questa circostanza sono state elevate contravvenzioni amministrative per circa 1.500,00 euro.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email