Le corse saranno tagliate in base alle segnalazioni degli autisti

 

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Dopo quasi due settimane di durissimi scontri è pace fatta tra Cotral e autisti. Nel corso della riunione tra i vertici dell’azienda e i rappresentanti delle Rsu, svoltasi nella giornata di martedì, si è infatti raggiunta un’intesa di massima in merito alle corse da tagliare.

 

Un tema, questo, che di fatto aveva provocato la rottura tra conducenti e vertici aziendali.

 

Dallo scorso 7 gennaio, infatti, necessità riconducibili a equilibrio di bilancio avevano obbligato Cotral a sopprimere e a spalmare circa 200 corse, creando non pochi disagi agli autisti e ai fruitori del servizio.

 

Un caos, quello verificatosi, a cui gli stessi conducenti hanno cercato di porre rimedio, chiedendo di poter dire la propria riguardo alla selezione delle corse da eliminare.

 

Essendo infatti gli autisti gli unici a conoscere e a vivere in prima persona le reali esigenze del territorio, nonché le corse ritenute fondamentali per una corretta ed effice fruizione del trasporto pubblico provinciale su gomma, gli stessi hanno pertanto prodotto un documento in cui vengono riportate le corse da “sacrificare”; il tutto rimanendo in linea con il numero di tagli che l’azienda ha necessità di compiere.

 

L’azienda, da par suo, si è mostrata aperta alla proposta, accolgliendo i suggerimenti presentati dagli autisti. Alla luce di ciò, ad essere sacrificate dovrebbero essere perlopiù le corse in programma l’una a pochi minuti dall’altra e aventi un itinerario pressoché identico. In tal modo si riusciranno così a salvaguardare le tratte essenziali, garantendo ai fruitori del servizio il mantenimento delle corse fondamentali.

 

A breve, presumibilmente entro il 1° febbraio, l’azienda dovrebbe provvedere alla rimodulazione delle percorrenze in base ai nuovi turni, riportando pertano la situazione alla normalità.

 

Soddisfazione per l’accordo raggiunto è stata espressa sia dai vertici di Cotral sia dagli autisti, con questi ultimi che torneranno a rendersi disponibili nei riguardi dell’azienda anche attraverso lo svolgimento di turni straordinari.

Commenta con il tuo account Facebook