VITERBO – Come noto, questo è il periodo dell’anno in cui vengono effettuate molte gite scolastiche, turistiche e di svago. Pertanto, anche sulle strade della nostra provincia, aumenta il numero di autobus granturismo che le percorrono, soprattutto sulle direttrici costiere, come la SS1 Aurelia, interne, come la SR 2 Cassia e di grande percorrenza come l’Autostrada del Sole.

 

Di conseguenza, gli Agenti della Polizia di Stato della Sezione Polizia Stradale di Viterbo, su disposizione del Dr. Porroni, hanno intensificato i controlli e le verifiche, in modo particolare nei confronti dei veicoli adibiti al trasporto collettivo di persone. Si tratta, infatti, di mezzi che possono accogliere fino a 55 persone, che percorrono, in genere, tratte medio-lunghe e che necessitano di continua opera di manutenzione e controllo, sia tecnico che funzionale.

 

In occasione del ponte del 1° maggio, tali controlli sono stati posti in essere in maniera ancor più mirata, sia dalle pattuglie di Viterbo, sia da quelle dei Distaccamenti di Monterosi e Tarquinia. Proprio una pattuglia di Tarquinia, nella giornata del 2 maggio scorso, sull’Aurelia ha proceduto al controllo di un pullman che trasportava una comitiva composta da 12 persone: l’automezzo risultava privo della copertura assicurativa e con la revisione scaduta. A bordo dell’autobus si trovava una comitiva norvegese. Per limitare al massimo i disagi dei malcapitati la pattuglia della Polizia di Stato della Stradale scortava l’autobus presso un esercizio pubblico di Tarquinia idoneo alla sosta e, contemporaneamente, si attivava per reperire nel più breve tempo possibile un veicolo di trasporto sostitutivo per dare modo alla delegazione di raggiungere la destinazione finale, vale a dire Roma.

 

Altro personale del Distaccamento di Tarquinia si portava sul posto per dare ausilio agli operanti, spiegando dettagliatamente alla comitiva le motivazioni dell’inconveniente ed intrattenendo cordialmente gli scandinavi. Alle ore 12,20 circa, l’intero gruppo norvegese ripartiva alla volta di Roma, porgendo grandi ringraziamenti a tutto il personale della Polizia Stradale intervenuto per la professionalità e la sensibilità dimostrate. Nel frattempo, a carico del conducente del pullman venivano elevate diverse contravvenzioni perché sprovvisto di assicurazione, con revisione scaduta, pneumatici anteriori usurati, estintore non revisionato e, oltretutto, scarico.

 

images

Commenta con il tuo account Facebook