I Carabinieri della Stazione di Piansano unitamente ai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Viterbo al termine di una mirata verifica investigativa effettuata su due cittadini un uomo di origini rumene ed una donna italiana, che risultavano percettori del reddito di cittadinanza; li hanno denunciati entrambi per avere dichiarato il falso e presentato false attestazioni allo scopo di percepire il reddito di cittadinanza.

Uno dei due soggetti, di origini Rumene ma residente a Piansano, agricoltore, ha omesso appositamente di dichiarare la vera composizione del suo nucleo familiare oltre a non avere comunicato nella domanda il reddito della sua attività lavorativa di agricoltore, ed avere percepito per questo ben 13.498 euro di reddito di cittadinanza in modo evidentemente improprio.

Il secondo soggetto attenzionato, una donna italiana del luogo anche lei residente a Piansano, di professione commerciante, ha omesso di comunicare nella domanda di reddito le sue entrate economiche da lavoro eno gastronomico derivante dalla propria impresa ed ha quindi percepito in modo fraudolento il reddito di cittadinanza.