I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montefiascone unitamente ai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del lavoro di Viterbo, hanno effettuato un controllo mirato ad una donna originaria della Lombardia, ma domiciliata di fatto a Montefiascone, per verificare la corretta corrispondenza dei requisiti per avere il reddito di cittadinanza, ed hanno scoperto, che pur soggiacendo al beneficio ed avendo già percepito oltre 6000 euro, la donna girava con un’ auto di grossa cilindrata intestata a lei, che aveva omesso di dichiarare al momento di presentare la domanda di reddito.

Il reddito di cittadinanza tra i requisiti prevede esplicitamente il non possesso di veicoli di cilindrata superiore a 1600 cc. Immediatamente la donna è stata denunciata per indebita percezione del reddito di cittadinanza e sono stati subito segnalati dai Carabinieri ai competenti uffici i dati per sospendere l’erogazione del beneficio.