Droga a Mammagialla, madre e figlio in manette

0

VITERBO – Una donna di 57 anni ha tentato di far entrare droga durante i colloqui con il figlio 38enne all’interno del carcere di Mammagialla. Il tutto con l’aiuto dell’altro figlio, di 36 anni, recatosi con lei presso il carcere per portare del metadone sintetico al fratello. Solo l’attenta perquisizione messa in atto dal personale, supportato dall’ausilio dei cani antidroga, ha evitato che tale tentativo potesse realizzarsi.

 

I due sono stati arrestati dopo la direttissima. Il figlio maggiore, già recluso, è stato invece denunciato.

 

Un plauso a tutto il personale del carcere circondariale viterbese è stato rivolto da parte della FNS Cisl Lazio, che ha rimarcato come, nonostante la carenza di organico, ognuno di loro espleti il lavoro con senso di abnegazione e spirito di corpo.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.