VITERBO – “Il gruppo formato dagli architetti Marco e Maria Elena Andreoli, Lucio Cappabianca, Giovanni Cesarini e Luca Cilli, che ha preso parte al concorso di idee per la realizzazione della nuova macchina di S. Rosa 2015 bandito dal Comune di Viterbo Settore Cultura, con un progetto recante il motto “Laudate Rosa – Stella Splendente”, comunica che non prenderà parte all’esposizione, poiché il “bozzetto” in scala 1;20 della propria idea progettuale, in custodia negli uffici comunali, risulta essere distrutto in più punti e pertanto non presentabile in una pubblica esposizione.

 

Avendo fatto richiesta all’Amministrazione Comunale di capire quando e come il ns. modello è stato danneggiato e, in quali condizioni sia stato giudicato dalla commissione di gara, esprimiamo la nostra indignazione per l’accaduto ed il rammarico di non poterci confrontare con gli altri progetti di fronte al pubblico”.

 

Marco Andreoli
Maria Elena Andreoli
Lucio Cappabianca
Giovanni Cesarini
Luca Cilli

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email