VITERBO Era già stato arrestato il 6 luglio 2018 per aver spacciato hashish davanti il SERT di Viterbo nei confronti di un assuntore e per aver nascosto in concorso con la moglie presso la propria abitazione sita nel quartiere Carmine, circa 400 grammi di hashish. Per tali fatti era stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Non curante della misura irrogatagli, il 12.07.2018, appena una settimana dopo, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viterbo, nel corso di mirato servizio di controllo nei confronti di persone sottoposte a misure restrittive, lo arrestavano mentre si trovava nei pressi di un bar, adducendo come giustificazione quella di essere evaso per andare a comprare le sigarette.

In data 21.07.2018 gli stessi militari del NORM davano esecuzione ad un’ordinanza di aggravamento nei confronti del medesimo soggetto di 49 anni, emessa dal Tribunale di Viterbo.

Il provvedimento scaturisce dalla richiesta di aggravamento della misura detentiva, avanzata dai militari, di concerto con la Procura di Viterbo.

Al termine delle formalità di rito l’arrestato veniva associato alla Casa Circondariale di Viterbo.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email