FABRICA DI ROMA – Durante la notte, a Fabrica di Roma, nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ennesima lite tra coniugi, stavolta finita in modo tragico.
Due coniugi entrambi di origini rumene, 40 anni lui e 35 lei, hanno iniziato a litigare furiosamente, tanto da richiedere da parte della donna l’intervento di una zia per sedare la lite, ma la situazione è degenerata al punto che è intervenuto anche lo zio dei due litiganti.

Ma la lite tra i due coniugi anziché calmarsi è peggiorata, tanto che il marito della donna con un grosso coltello da cucina, ha inseguito lo zio fino in strada dove lo ha raggiunto e accoltellato all’addome provocandogli una grave ferita.

Immediatamente sono intervenuti i carabinieri della stazione di Fabrica di Roma, nel frattempo avvisati e prontamente hanno immobilizzato l’aggressore, dichiarandolo in arresto per lesioni aggravate e sottoposto al regime della detenzione domiciliare.

La compagna con il figlio sono stati accompagnati presso l’abitazione di parenti, mentre la vittima è stata ricoverata in ospedale in osservazione a causa della grave ferita.