VITERBO – La Federlazio piange la prematura scomparsa di Desiderio Foffi figura di spicco dell’imprenditoria del settore estrattivo. 52 anni, di origine reatina, ma trapiantato da oltre trent’anni nella provincia di Viterbo, ha contribuito insieme al padre ed ai fratelli Lanfranco e Sandro all’affermazione ed allo sviluppo dell’impresa di famiglia, la Mondialtufo Srl, divenuta in breve tempo una delle realtà produttive più interessanti e dinamiche del territorio, nota a livello nazionale ed internazionale.

Un imprenditore capace, tenace e lungimirante che si è impegnato fattivamente per il territorio anche in qualità di membro del Consiglio Generale della Federlazio, in rappresentanza degli interessi del comparto estrattivo.

“La nostra Associazione – afferma Gianni Calisti, Presidente della Federlazio di Viterbo – piange la prematura scomparsa di Desiderio esprimendo sentimenti di cordoglio e vicinanza alla moglie , alla figlia , agli amici, ai collaboratori ,che oggi hanno perso un grande affetto ed uno straordinario punto di riferimento. Ci mancherà tantissimo, a me personalmente, e come presidente dell’Associazione della Piccola e Media Impresa di questa provincia, un uomo umile, schietto, tenace e lungimirante, che ha insegnato a tutti il valore dell’attaccamento al lavoro, alla famiglia, alle tradizioni del territorio”.

“E’ veramente difficile parlare di lui al passato, dice Giuseppe Crea, direttore della Federlazio. Con Desiderio perdiamo non solo un imprenditore di valore, ma una persona giovane, apprezzata da tutti per la sua cordialità, capacità, professionalità, intraprendenza, passione ed entusiasmo, che ne hanno fatto la figura trainante ed instancabile dell’azienda, anche nei difficili momenti della malattia: lascia a tutti coloro che lo hanno conosciuto ed apprezzato un grande insegnamento”.

I funerali si svolgeranno il giorno Mercoledì 27 settembre alle ore 15.00, presso la Basilica di Sant’Elia a Castel Sant’Elia.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email