VETRALLA – Lunedì mattina, durante un ordinario servizio di controllo dei veicoli in transito sulla Cassia, nel territorio del comune di Vetralla, gli uomini della Polizia di Stato della Sezione Polizia Stradale di Viterbo hanno intimato l’alt a due veicoli, un’autovettura seguita a breve distanza da un furgone.

 

Alla guida del primo veicolo, dopo alcuni accertamenti sull’identità del conducente, è risultato essere I.T., di anni 25, nato in Romania, con a carico ben tre denunce per guida senza patente elevate nell’ultimo anno perché mai conseguita, nonché precedenti specifici per reati aggravati contro il patrimonio. Nel furgone si trovavano altri due cittadini romeni, uno dei quali, il conducente, anch’egli con precedenti specifici per reati contro il patrimonio. L’episodio risulta essere singolare perché i tre si sono recati nella nostra provincia per rientrare in possesso del furgone, già posto sotto sequestro il 19.01.2015, poiché condotto dallo stesso I.T. senza autorizzazione alla guida. Quindi, dopo le relative operazioni di fotosegnalamento, il giovane romeno è stato per la quarta volta denunciato dagli uomini della Polizia Stradale con relativo fermo e sequestro del mezzo.

 

Il Dirigente, Vice Questore Aggiunto Gian Luca Porroni, sottolinea al riguardo che “la Polizia Stradale è presente costantemente sul territorio provinciale, sia attraverso le pattuglie della Sezione di Viterbo, sia per il tramite dei Distaccamenti di Monterosi e Tarquinia.

 

Una presenza capillare, quindi, che consente di assicurare una continua attività di controllo lungo arterie trafficate quali la Cassia, l’Aurelia e la SS 675 Orte-Viterbo. Capita spesso, di conseguenza, che nel corso di controlli di routine si arrivi ad individuare persone, anche provenienti da altre Nazioni, che non sono in regola con il Codice della Strada, anche in maniera oserei dire “sfacciata” come è successo con il giovane rumeno. Controlli che si estendono, ovviamente, anche ai precedenti di polizia dei soggetti fermati in strada, nell’ambito di un’attività di prevenzione che la Polizia Stradale sta ponendo in essere d’intesa con la Questura di Viterbo”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email