VITERBO – Modesto aumento dei fluoruri nella rete acquedottistica che serve la zona Viterbo centro (serbatoio Monte Jugo). Per tale motivo, e su richiesta da parte della Asl, il sindaco Michelini, con propria ordinanza (n. 18 del 27.02.2015), ha disposto la non potabilità dell’acqua nelle zone alimentate dalla suddetta rete.

 

La Asl ha provveduto a sollecitare i soggetti gestori per adottare i correttivi necessari a riportare i parametri nei limiti di legge nel più breve tempo possibile. Conformemente a quanto richiesto dalla Asl di Viterbo, il sindaco ha pertanto adottato apposito provvedimento cautelativo, contingibile e urgente a tutela della salute pubblica.

 

Michelini ha inoltre contattato l’assessore regionale Refrigeri, il quale ha assicurato un intervento immediato da parte dell’impresa. Tale disservizio, riconducibile al lavaggio dei filtri, sarà risolto nel brevissimo periodo. Aggiornamenti relativi alla concentrazione dei parametri di arsenico e fluoruri nell’acqua distribuita al consumo umano tramite pubblico acquedotto e casette dell’acqua sono reperibili sul sito istituzionale della Asl di Viterbo (www.asl.vt.it), su quello del Comune di Viterbo (www.comune.viterbo.it) e su quello di Talete (www.taletespa.eu).

 

Le vie servite dal serbatoio Monte Jugo sono consultabili sul sito www.comune.viterbo.it (sezione emergenza arsenico – tutte le vie di Viterbo nello stradario Talete). Oltre alle principali zone del centro storico, rientrano anche il Poggino, la strada Toscanese, parte del quartiere Ellera e della Teverina.

Commenta con il tuo account Facebook