VITERBO – L’acqua torna potabile. Con l’ordinanza n. 26 del 6.03.2015 il sindaco di Viterbo Leonardo Michelini ha revocato la non potabilità dell’acqua, disposta lo scorso 27 febbraio (ord. n. 18 del 27.2.2015).

 

Il provvedimento si era reso necessario in seguito ad un modesto aumento di fluoruri nella rete acquedottistica che serve la zona di Viterbo centro (serbatoio di Monte Jugo).

 

La Asl di Viterbo ha trasmesso questa mattina i dati relativi alle ultime analisi sui campioni di acqua, nei quali i parametri sono conformi alla norma.

 

Il sindaco Michelini, inoltre, comunica che ha convocato per il prossimo martedì 10 marzo la Regione Lazio (Dipartimento territorio), Degremont spa, Ecosystems srl, Talete spa e la STO ATO 1 e ASL Viterbo (Dipartimento S.i.a.n.), per definire con i soggetti interessati eventuali correttivi nelle fasi di gestione dei dearsenificatori, al fine di evitare qualunque tipo di disservizio, per cui poi si rendono necessarie misure d’intervento come l’ordinanza sindacale dei giorni scorsi.

 

Aggiornamenti sui valori dell’acqua distribuita al consumo umano tramite pubblico acquedotto e casette dell’acqua sono reperibili sul sito www.asl.vt.it e sui relativi link disponibili sui siti istituzionali del Comune di Viterbo (www.comune.viterbo.it) e della Talete spa (www.talete.eu).

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email