VITERBO – “Una festa bellissima, la Nostra Santa Patrona portata in trasporto su un monumento meraviglioso, il più bello di tutti i tempi. Il momento più alto della tradizione Viterbese. Tantissime persone venute da tutto il mondo a godere di una tradizione unica.
Poi purtroppo un tracollo mai visto ne pensato.

 

Un mese esatto… un solo mese per dover tornare con urgenza a sollecitare attenzione e sicurezza dopo gli atti gratuiti di violenza nel centro storico a danni di incolpevoli cittadini.

 

Un incedere preoccupante di violenza e mancato efficace controllo del territorio.
Non è una critica alle forze dell’ordine che sappiamo essere intervenute con energia irrompendo in un appartamento e compiendo arresti.
Un escalation che si sta intensificando nella frequenza, nell’intensità e platealità delle azioni.
Razzi fumogeni lanciati contro la macchina di Santa Rosa in movimento.. l’idiozia che non comprende la pericolosità dell’atto !
Bottiglie lanciate dalle finestre !
Cori violenti contro la polizia e la religione !
Atti vandalici e paura tra le persone inermi e sorprese !
Qui non siamo in uno stadio, in una manifestazione politica o su un territorio di guerra.
Qui siamo in una festa che è e deve rimanere per tutti.
Evidenti segni di intolleranza verso una manifestazione religiosa seguita da migliaia di persone per motivi diversi : fede, appartenenza cittadina, curiosità o semplice entusiasmante spettacolo.
Intolleranza ! Stupidità ?
Questo quello che si legge in tanti post su Facebook che inneggiano contro quelli che sono o erano la base della nostra Nazione.
Una religione che riteniamo debba poter essere seguita nella massima libertà da chi ci crede.
Una manifestazione della tradizione Viterbese che, certificata con orgoglio dall’Unesco, è vero “Patrimonio dell’umanità” e pertanto di tutti. Tutti ne devono godere nella libertà di poterlo fare in sicurezza.
La nostra città si sveglia in un “DOPPO SANTA ROSA” pieno d’amarezza nell’analisi di cosa non funziona più.
Fratelli d’Italia denuncia nuovamente con forza una situazione presa troppo alla leggera.
Non capiamo ancora la natura dei protagonisti di queste vicende e le motivazioni. Chiediamo riscontro in tal senso alle forze dell’ordine ed alle istituzioni per poter provare a capire origine e soluzione del problema.
Serve ripensare a questo evento nella dimensione che ha raggiunto. Serve limitare la libertà di alcuni facinorosi per garantire la libertà di espressione di tutti gli altri che oggettivamente sono la maggioranza.
Serve ripensare il concetto di tolleranza che non può essere la libertà di ognuno di compiere impunemente questi atti. Tolleranza che non può essere consegnare la città a teppisti e delinquenti come se già non ci fossero scandali gravi e vergognosi già sopiti e di cui in pochissimi hanno pagato.
Fratelli d’Italia chiede alla cittadinanza tutta di non rimanere passivi di fronte al minimo segnale di pericolo … in troppi abbiamo visto i segnali del 3 sera, segnali ignorati perché nessuno avrebbe mai immaginato questo epilogo !
Chiediamo inoltre con forza a tutte le istituzioni di svegliarsi da un torpore che dura da troppo tempo e che non possiamo più permetterci. Chiediamo una riflessione seria sulle politiche di accoglienza e integrazione che devono essere efficaci e tutelare la democrazia di tutti. Chiediamo una profonda autocritica perché questa situazione, almeno questa, non potete dire di averla ereditata da nessuno ! Svegliatevi, ascoltateci e rispettateci per costruire una coesione e una collaborazione vera. Collaborazione che fin dal vostro insediamento abbiamo chiesto, offerto e dimostrato !
Penso sia sotto gli occhi di tutti che il tempo andrebbe investito sull’evento invece che per litigare con il sodalizio, fare polemiche sterili o discutere su chi sia ospite gradito e chi no !
Penso sia tristemente sotto gli occhi di tutti la gestione disastrosa del corteo storico contornato dalle auto, delle sedie oggetto di bagarinaggio, delle tribune con rissa e della fiera con coltellate !
Che l’amministrazione se ne assuma con profonda autocritica la responsabilità e istauri finalmente un dialogo costruttivo con tutte le parti oppure se ne dichiari incapace e compattamente si dimetta !
Che le forze dell’ordine si concentrino con ancor maggiore determinazione e attenzione sulle origini di questi fatti e che la magistratura usi adeguata energia per far si che, come già detto, dopo un ora di blanda ramanzina non siano già tutti fuori impunemente. La nostra città ha bisogno di pulizia. Prendiamo questi “ragazzotti” e diamogli guanti e ramazza per punirli nei casi meno gravi con 3 mesi di lavori utili !
Riportiamo la nostra città allo splendore e alla serenità che merita. Con forza. In fretta ! Evviva Santa Rosa !”

 

Fratelli d’Italia Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email