MONTEFIASCONE – Dopo tre mesi di indagini serrate e vari accertamenti svolti dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Montefiascone, sabato sono stati tratti in arresto due giostrai romani un uomo 53nne e una donna 46nne.

 

I due si erano resi responsabili di un furto in gioielleria avvenuto il 30 dicembre scorso in Montefiascone durante il quale erano stati asportati vari anelli in oro per un valore complessivo di circa 3.500,00 euro.

 

Da quel momento erano partite le indagini condotte con il controllo dei filmati delle telecamere di sorveglianza della gioielleria e l’intreccio con altri filmati riguardanti le vie di accesso alla cittadina di Montefiascone. Sin da subito i militari si erano resi conto del “modus operandi” della coppia che all’interno dell’esercizio aveva distratto la titolare con numerose richieste di visionare degli anelli e successivamente aveva portato via un intero espositore nascondendolo nella borsa della donna arrestata.

 

Successivamente i Carabinieri hanno identificato i due e hanno notiziato l’Autorità Giudiziaria che, concordando pienamente con la tesi investigativa, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per i due per furto aggravato.

 

Gli arresti sono stati eseguiti sabato mattina in Roma in collaborazione con i Carabinieri della Stazione di Tor Bella Monaca e gli arrestati successivamente sono stati tradotti presso la Casa circondariale di Rebibbia femminile e Regina Coeli.

Commenta con il tuo account Facebook