VITERBO – Gli uomini della Polizia di Stato della Sezione Polizia Stradale di Viterbo sono spesso impegnati in controlli mirati degli autobus GT che vengono utilizzati dai vari istituti e scuole provinciali per effettuare le visite d’istruzione, a seguito del protocollo di collaborazione sottoscritto nel corso del 2015 dal Dipartimento della P.S. – Servizio Polizia Stradale ed il MIUR.

Secondo tale accordo, difatti, gli istituti scolastici comunicano le date e gli orari di partenza alla Polstrada che invia personale specializzato al fine di porre in essere un controllo approfondito: la revisione, le dotazioni di sicurezza, l’efficienza generale del veicolo, i tempi di guida, le condizioni psico-fisiche del conducente, la documentazione prevista dal CDS sono aspetti che gli operatori della Polizia Stradale verificano prima che il bus si metta in movimento.

Ieri mattina, di buon’ora, è stato sottoposto a verifica e controllo un pullman che doveva trasportare in gita una quarantina di scolari appartenenti all’istituto “Santa Maria del Paradiso” di Viterbo. Il mezzo è risultato in regola e perfettamente efficiente ed anche nei confronti dell’autista non sono emerse situazioni degne di nota.

Gli agenti della Polstrada vigilano, infatti, affinché tutti gli studenti e le loro famiglie possano godersi una gita piacevole ed un ritorno a casa privo di preoccupazioni. Nei mesi a venire, l’impegno della Polstrada andrà crescendo con l’intensificarsi dei viaggi d’istruzione: in modo particolare durante il periodo primaverile, infatti, centinaia e centinaia di studenti di vario ordine e grado vengono accompagnati in giro per l’Italia e per l’Europa su mezzi che debbono essere controllati al fine di garantire la sicurezza dei giovani viaggiatori e dei loro docenti.