I Carabinieri lo nominano custode della sua auto sottoposta a sequestro amministrativo, lui vende il motore da fuoco all’auto e denuncia tutto agli stessi Carabinieri.

A seguito di mirate e puntuali investigazioni, i Carabinieri della stazione di Gradoli, hanno denunciato un pregiudicato al quale giorni prima avevano sottoposto a fermo amministrativo la sua autovettura SUV, e gliela avevano affidata in custodia; successivamente il soggetto è andato in caserma a denunciare l’ incendio dell’auto; i Carabinieri a seguito di investigazioni hanno scoperto che all’interno dell’ auto incendiata era posizionato un motore non funzionante di un trattoretto, e il motore originale era stato fatto sparire, quindi che lo stesso incendio era stato causato dal pregiudicato per occultare la sparizione del motore, probabilmente venduto; quindi è scattata la denuncia per furto, simulazione di reato e danneggiamento di cose sottoposte a sequestro.

Commenta con il tuo account Facebook