VITERBO – Latte (con scadenza a partire da febbraio), aceto, olio di semi, scatolame (tonno, legumi, carne), acqua gassata, succo in bottiglia, merendine, biscotti, olio, caffè, spazzoloni, secchi, mocio, felpe, scarponi (uomo e donna) detersivi per piatti, lavatrice e pavimenti, disinfettanti.

C’è bisogno di queste cose a Cittareale, comune del reatino colpito dal terremoto. A darne notizia è il gruppo comunale di Protezione Civile, coordinato da Paolo Riccitelli e attivato dalla Regione Lazio, che lo scorso 25 novembre ha consegnato beni di prima necessità al centro smistamento merci di Cittareale. “

Torneremo il prossimo 22 dicembre – ha spiegato Riccitelli -: torneremo a Cittareale per portare quello che ci hanno chiesto. Faremo una raccolta. Venerdì 16 e martedì 20 dicembre, dalle 15 alle 18, saremo con i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile al Comando di Polizia Locale, in via Monte Cervino. Chi vorrà portarci qualcosa, ci troverà al cancello di ingresso”. “Voglio dire “grazie” a tutto il gruppo comunale – ha sottolineato l’assessore alla protezione civile Maurizio Tofani – che sta portando avanti queste raccolte con grande impegno. Ora chiediamo una mano ai viterbesi. Un piccolo gesto di solidarietà verso queste persone che hanno perso tutto, e che, purtroppo, dovranno trascorrere questo Natale fuori dalle loro case, andate distrutte o comunque divenute inagibili a causa del terremoto”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email