VITERBO – I genitori di Daniela, Angelo ed Anna Anselmi, hanno trovato la forza, nonostante il dolore profondo per la scomparsa prematura della loro giovane figlia e le condizioni critiche in cui versa la piccola Noemi, di scrivere una lettera aperta a tutti gli organi d’informazione, congiuntamente a Daniele Vocioni Alfonso e Franca Vocioni, Gabriele ed Elisa Anselmi, Emanuele ed Emauela, in cui si vuole ringraziare tutti coloro che, dal giorno della tragedia, sono stati vicini alla famiglia.

 

Con questa lettera aperta, noi familiari di Daniela desideriamo esprimere un sentito ringraziamento a tutti coloro che, in questo momento di profondo e indescrivibile dolore, ci sono stati vicini. Daniela era una giovane donna, figlia adorata ed amata, piena di vita, con avanti a se una strada da percorrere con il suo innamoratissimo compagno, Daniele, che amava e rispettava e la Sua gioia di vita Noemi. A fare da cornice a questa giovane famiglia, noi genitori, i suoceri Alfonso e Franca, che consideravano Daniela come una figlia, il fratello Gabriele e la moglie Elisa i suoi nipoti Mattia, Nicolò e Michele ed i cognati Emanuela ed Emanuele che l’ avevano accolta come una sorella.

 

Vogliamo ringraziare, i medici ed i paramedici dell’ospedale “Sant’Eugenio” di Roma che si sono prodigati per Daniela e lo staff del “Policlinico Gemelli”, dove è in cura la piccola Noemi. Abbiamo, davvero sentito l’affettuosa vicinanza di un paese intero che ha pianto una figlia, persa tragicamente. Un forte abbraccio di ringraziamento a tutti, parenti, amici, concittadini e conoscenti. Sperando con tutto il nostro cuore e le nostre facoltà mentali che in un vicinissimo futuro solo il Regno di Dio possa dare la pace e la sicurezza che ogni essere umano desidera su questa terra.

Commenta con il tuo account Facebook