«Le sedi della Lega di Viterbo e Tarquinia sono state danneggiate da atti vandalici. 

Non sappiamo – denuncia il senatore Umberto Fusco, Vicecoordinatore regionale Lega Salvini Premier – se l’autore dei due deplorevoli episodi sia lo stesso, ma confidiamo che la Digos, cui abbiamo prontamente denunciato quanto avvenuto, possa identificare chi ha commesso un gesto simile, a Tarquinia ripreso tra l’altro dalle telecamere situate proprio al di fuori della sede.

A Viterbo i simboli del partito affissi sulle vetrate sono stati divelti e gettati dall’altra parte della strada. Ben più grave l’episodio di Tarquinia, dove la sede è stata imbrattata da scritte che inneggiano alle Brigate Rosse, rimandando a periodi bui della storia del nostro Paese.

Si tratta di azioni che qualificano chi le compie, che non scalfiscono il lavoro del partito a Viterbo e Tarquinia e che in nessun modo intimoriscono la Lega ed i tanti cittadini che proprio in queste ore ci stanno manifestando il loro sostegno e la loro stima.

Auspico che tutte le forze politiche prendano le distanze da questi gesti vigliacchi, che nulla hanno a che fare con la politica e con i valori di civiltà e democrazia».