VITERBO In attuazione delle direttive del Comando Provinciale Carabinieri di Viterbo, impartite a seguito della riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, tenutasi presso la Prefettura di Viterbo lo scorso 24 aprile, la Compagnia Carabinieri di Viterbo, attraverso le proprie articolazioni operative, ha continuato a svolgere un controllo stringente delle zone del Centro Storico di piazza San Faustino e Sacrario.

In tale contesto, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viterbo, in prossimità di piazza San Faustino, hanno sorpreso a litigare due persone in evidente stato di ebrezza alcolica. Quindi si sono posti all’inseguimento a piedi di uno di loro che si era dato alla fuga allo scopo di sottrarsi al controllo, riuscendo a bloccarlo in viale Marconi, dopo aver vinto la ferma e violenta resistenza.

Il giovane – identificato in un cittadino domenicano di anni 25, regolare sul territorio nazionale e già conosciuto alle Forze di Polizia per i suoi trascorsi giudiziari – è stato arrestato e dovrà rispondere delle accuse di resistenza a pubblico ufficiale.

L’arresto è stato convalidato dal Tribunale di Viterbo ed è stato rilasciato il nulla osta all’espulsione.

Inoltre, i militari dello stesso Reparto, nel corso del servizio di O.P. scaturito a seguito di una discussione tra residenti e cittadini extracomunitari, hanno arrestato un soggetto di 26 anni per spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri hanno sorpreso l’uomo a cedere un involucro di 20 grammi di marijuana ad un coetaneo che verrà segnalato alla Prefettura di Viterbo quale assuntore di stupefacenti, non curandosi della presenza delle forze dell’ordine.