Gli uomini della Polizia di Stato della DIGOS hanno denunciato un senegalese per violenza privata, lesioni personali e violazione di domicilio.


L’episodio si è verificato nei giorni scorsi, quando lo straniero di 30 anni, già allontanato da una struttura di accoglienza perché resosi più volte protagonista di violenze, anche nei confronti del gestore, si era introdotto abusivamente all’interno della stessa per trovare riparo.

Nell’edificio lo straniero si era sistemato in uno spazio attiguo alla sala preghiere per trascorrere la notte. Probabilmente disturbato dai rumori che provenivano da quel locale attiguo, il senegalese aggrediva un ragazzo ghanese, di anni 23, nel tentativo di farlo desistere dal pregare, mordendolo all’addome e procurandogli lesioni diagnosticate da un nosocomio della provincia con prognosi di giorni quattro.

La mattina successiva l’aggressore si allontanava dal centro di accoglienza facendo perdere le proprie tracce. Ma, a seguito della denuncia presentata dal responsabile della struttura, gli uomini della Polizia di Stato della DIGOS di Viterbo avviavano immediate indagini, condotte anche mediate l’escussione di diverse prove testimoniali, a seguito delle quali il senegalese veniva denunciato all’autorità giudiziaria .

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email