VITERBO – L’11 febbraio, lo stendardo da combattimento del 1° reggimento AVES “ANTARES” lascerà la sede di Viterbo e raggiungerà la base operativa di Herat, in Afghanistan, per un intenso periodo operativo. Con esso, simbolo del reparto, partirà il comandante di reggimento, il Colonnello Stefano Silvestrini, alla testa di una forza di circa 100 militari, tra uomini e donne.
Nella caserma, sita presso l’aeroporto Fabbri, si vivono già momenti di gran fermento, dato che le prime partenze sono ormai imminenti, i container dei materiali sono pieni, il personale è motivato e pronto all’impiego.

 

Il reggimento viterbese andrà a costituire l’Aviation Battalion nell’ambito della missione “Resolute Support”. Quest’ultima, conseguente alla missione ISAF (International Security Assistance Force), terminata il 31 dicembre 2014, sarà ridotta in termini di consistenza organica e verterà esclusivamente su compiti di addestramento e consulenza alle forze afgane, che ancora necessitano di supporto sia in alcuni settori tecnico-specialistici sia in quello logistico. Le partenze giungono dopo un intenso periodo di addestramento, durante il quale il personale ha svolto molteplici attività di approntamento mirate a raggiungere gli obiettivi di preparazione professionale richiesti dalla missione.

 

Il reggimento “ANTARES”, al quale è stata concessa l’alta onorificenza della cittadinanza onoraria della città di Viterbo nel 2006, torna in Afghanistan con lo stesso spirito di servizio, con la dedizione e la professionalità che in passato hanno dato lustro, sia in Patria sia all’estero, al reggimento stesso, alla città cui esso è indissolubilmente legato e all’Italia.

 

DPP_0020

 

DPP_0027

Commenta con il tuo account Facebook