VEJANO – I Carabinieri della Stazione di Vejano in collaborazione con quelli di Oriolo Romano hanno tratto in arresto tre persone due residenti a Vejano ed una a Bassano Romano per concorso in maltrattamenti di incapace, abbandono di incapace e lesioni personali. La vicenda scaturisce dalla segnalazione di una donna anziana, ospite di una casa di riposo del luogo che lamentava ai militari dell’Arma il fatto che la titolare non le permettesse di allontanarsi. Giunti sul posto i militari prendevano contatti con la titolare e con l’anziana che richiedeva il loro intervento. Nella circostanza mentre tentavano di dirimere la controversia notavano la presenza di un’altra donna anziana 81nne, non autosufficiente in ambiente in pessime condizioni igienico sanitarie addirittura con la presenza all’interno della struttura di cani e gatti che avevano il libero accesso nei locali. Immediatamente i militari richiedevano l’intervento del medico curante della donna originaria di Sutri. Lo stesso nella circostanza, durante la visita, constatava la presenza di ematomi vari su tutto il corpo e lesioni lievi guaribili in 5 giorni.

 

Da un controllo più attento della struttura i militari costatavano altresì l’esercizio dell’attività di casa di riposo da parte dei tre arrestati – titolare e due dipendenti – senza alcun titolo professionale e in assenza delle autorizzazioni previste. Alla luce di ciò i tre rispettivamente di 63, 74 e 77 anni venivano dichiarati in stato di arresto per concorso nei reati di abbandono e maltrattamenti di incapace e lesioni personali. Nella circostanza l’anziana in questione veniva affidata al figlio per l’assistenza del caso. I tre dopo le formalità di rito sono stati tradotti presso le proprie abitazioni in regime degli arresti domiciliari. Continuano ora gli accertamenti dei militari per verificare comportamenti analoghi da parte dei tre arrestati nei confronti degli altri ospiti della casa di riposo.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email