ACQUAPENDENTE – I Carabinieri della Stazione di Acquapendente, ieri, hanno tratto in arresto un uomo 52nne di origine algerina per maltrattamenti in famiglia. L’uomo a seguito di un litigio per futili motivi ha aggredito la moglie colpendola violentemente. Le urla hanno fatto si che i vicini, preoccupati, chiedessero l’intervento dei militari che giunti sul posto hanno trovato la donna dolorante con traumi e nella circostanza, giunta all’esasperazione, ha denunciato le violenze che si protraevano da ormai quattro anni sia nei suoi confronti delle due figlie una 23nne e l’altra 21nne.

 

Alla luce di ciò i Carabinieri hanno dichiarato l’uomo in stato di arresto dopo aver soccorso la donna che è stata refertata presso l’Ospedale di Acquapendente con una prognosi di 20 giorni. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Viterbo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email