MONTALTO DI CASTRO L’amministrazione comunale di Montalto di Castro dichiara guerra agli abusivi, che in questo periodo dell’anno vendono illegalmente sulle spiagge merce di ogni tipo.

Questa mattina gli agenti, coordinati dal comandante Adalgiso Ricci, hanno sequestrato circa 5mila pezzi tra capi d’abbigliamento e articoli da mare. L’operazione ha visto impegnate due pattuglie e personale in borghese che ha fatto irruzione in un’area boschiva a ridosso la spiaggia, utilizzata come magazzino per nascondere la merce. Tra il materiale rinvenuto, la Polizia locale ha sequestrato anche borse e accessori d’abbigliamento con marchi riportanti aziende di alta moda nazionali e internazionali abilmente contraffatti. Tutta la merce è stata trasferita negli uffici del comando di Polizia locale che verrà distrutta dopo gli accertamenti del caso.

«Oggi è partita la campagna tolleranza zero – ha detto il vicesindaco e delegato alla sicurezza Luca Benni – ma non solo contro l’abusivismo commerciale, anche per quanto riguarda la sicurezza stradale e il controllo del territorio.

Questa di oggi è una prima grande operazione che va a tutelare cittadini, commercianti e attività produttive del litorale. Chiedo la sensibilizzazione della cittadinanza, senso di responsabilità e aiuto, ad essere con le forze dell’ordine e la nostra polizia locale nel segnalare questo fenomeno illegale.

Ricordo altresì che l’acquisto di merce contraffatta è punibile con pesanti sanzioni amministrative che posso sfociare anche nel penale con ammende che vanno da 100 euro fino ad un massimo di 7.000 euro. Ringrazio il comandante Adalgiso Ricci e i ragazzi della Polizia locale per la serietà professionale e la dedizione al servizio».

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email