MONTEFIASCONE – Alcuni giorni or sono è stata data notizia dalla società Talete, come poi è realmente accaduto, che nella frazione di Zepponami e nei suoi dintorni sarebbe mancata, quasi per l’intera giornata, l’acqua nella rete per riparare il guasto verificatosi in Via Cevoli.

Ebbene, nel tardo pomeriggio di oggi siamo passati casualmente nella suddetta Via e, purtroppo, a malincuore, abbiamo dovuto costatare che, dalla toppa di asfalto fresca, che fa pensare essere stata messa da pochi giorni, presumibilmente dopo l’avvenuta riparazione della sottostante condotta, l’acqua sgorga ancora e molto abbondantemente, forse con un quantitativo più di prima. E’ stata fatta la riparazione? E’ stata fatta a regola d’arte?! Viene da concludere proprio di no. Il flusso d’acqua riscontrato è di notevole dimensione; la riprova si riscontra nel grande flusso che invade la sede stradale. Il quantitativo d’acqua, in modo continuo, si perde lungo la strada per oltre cinquecento metri per poi finire nella cunetta laterale. Poiché questa perdita si verifica da, almeno due giorni, quella sollecitudine tanto decantata della Talete, società che gestisce l’acqua in diversi comuni dell’Alto Lazio, compreso il capoluogo di provincia, Viterbo, dov’è?! Quando interverrà in modo adeguato onde mettere fine a questo ingiustificabile ed incomprensibile spreco specialmente in un momento climatico come questo nel quale l’acqua scarseggia?

Ci si può, veramente, permettere questo lusso di sprecare acqua per poca efficienza e tempestività nelle riparazioni si domandano in molti? Tenendo conto che alcuni giorni fa, la zona è stata a rischio fornitura, con quale professionalità è stata fatta la riparazione commentano altri, pensando che, nel dover intervenire di nuovo, necessiterà sospendere, ancora una volta, il flusso idrico riproponendo ai cittadini i disagi dei giorni passati? Non si devono dimenticare poi i costi connessi; le pompe, nei vari stadi, assorbono corrente per portare l’acqua dai pozzi nei serbatoi, poi l’acqua se ne va. I danni che l’acqua, nel suoi sgorgare, crea sotto l’asfalto! I rischi per gli automobilisti!

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email