Nella serata di ieri, a Montefiascone nella centralissima Piazza Roma, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile e della locale Stazione hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di tentata rapina, un giovane  di origini sovietiche che aveva tentato di rapinare un trentenne imprenditore del posto, ed assessore di quel comune.

Secondo quanto ricostruito, la vittima stava contando dei soldi a bordo della propria autovettura, parcheggiata davanti ad un noto ristorante del comune falisco,  quando si è avvicinato un uomo travisato che con fare minaccioso chiedeva di consegnargli il denaro.

Il giovane imprenditore di Montefiascone, non cedeva, e a quel punto il ladro estraeva una pistola a tamburo e rivolgendola verso la vittima, reiterava insistentemente la richiesta con delle minacce. Percepita la pericolosità l’ imprenditore si rifugiava all’interno del ristorante ed allertava i Carabinieri.

Le pattuglie della compagnia prontamente sul posto, intervenivano immediatamente, rintracciavano  e bloccavano l’autore della tentata rapina nella attigua piazza Roma, e sequestravano l’arma ed un taglierino che aveva addosso. Il rapinatore veniva quindi condotto in caserma in stato di arresto e successivamente tradotto presso la casa circondariale di Viterbo indagato per tentata rapina aggravata.