VITERBO – Martedì 1 novembre i ragazzi e le famiglie delle tredici Associazioni di Volontariato che costituiscono la Fondazione Oltre Noi ONLUS, si sono ritrovate a Monterazzano, sul piazzale prospiciente la Chiesa ed il fabbricato ex Agrinido, per un momento di serena condivisione, in occasione della “NON inaugurazione” del progetto di “Abitare Autonomo”.

Il progetto, elaborato in collaborazione tra Distretto Socio Sanitario VT3 e Fondazione Oltre Noi, è poi approvato dall’Ambito Territoriale di Viterbo, è infatti ancora fermo, probabilmente a causa di lungaggini burocratiche.

L’iniziativa è stata sostenuta da oltre duecento persone, accolte calorosamente da Don Sergio Tardani, responsabile della Chiesa di Monterazzano, che ha celebrato la Santa Messa.

Durante l’omelia Don Sergio si è rivolto ai ragazzi “speciali”, interessati ed attenti, seduti nelle prime file, ed alle loro famiglie che, tra mille difficoltà e preoccupazioni, si dedicano incondizionatamente al loro benessere fisico, morale e relazionale. A tutti loro ha augurato che il percorso di progettazione della struttura, fermo della scorsa estate, possa riprendere perché “la politica deve saper farsi interprete delle speranze dei cittadini”. Solo così, ha concluso Don Sergio, si potrà arrivare alla vera inaugurazione  dalla struttura.

La manifestazione è proseguita con l’animazione dei Clown di corsia dell’Associazione “Goji Vip” che hanno creato allegria ed intrattenuto bambini e ragazzi. Contemporaneamente  gli amici del Circolo “Amici di Piano Scarano Giulio Selvaggini” hanno preparato un ‘eccellente  bruschetta con olio novello e grazie alla Pro Loco di San Martino al Cimino, che ha messo a disposizione la caldarrostiera, a è stato possibile distribuire deliziose castagne a cui si è aggiunto un ricco buffet di dolci preparati dalle mamme del “Family Team” e dagli amici della Fondazione. L’aiuto dei tanti volontari storici ha consentito di reperire ed allestire a costo zero tutto il necessario.

Al termine della mattinata, il Presidente della Fondazione Oltre Noi ONLUS, Maurizio CASCIANI, nel ringraziare tutti i presenti per la partecipazione, ha confermato come l’evento sia nato dal desiderio di trasformare un giorno amaro in un momento lieto, ma anche con l’obiettivo di creare un momento di forte condivisione e presa di coscienza tra le tante famiglie che attendono reali ed efficaci risposte per un “Dopo di Noi” sereno, cominciando proprio dal progetto Monterazzano che, è l’augurio di tutti, si spera possa riprendere rapidamente il cammino verso la sua completa realizzazione.