Marco Buttinelli

 

VITERBO – Già da qualche mese la Polizia Ferroviaria di Viterbo aveva organizzato servizi di prevenzione e vigilanza presso la stazione di Bracciano, a seguito di segnalazione della presenza di giovani che disturbavano i viaggiatori e che si dedicavano al danneggiamento di beni pubblici, occupando la sala d’aspetto della stazione, con il sospetto che gli stessi potessero fare uso di sostanze stupefacenti cedute ai consumatori proprio all’interno dell’impianto ferroviario.

L’impegno degli operatori, guidati dal Sost. Comm. Marco Buttinelli, ha trovato, perciò, riscontro quando, durante un servizio serale di controllo, notavano tre giovani che alla vista della pattuglia, si affrettavano a nascondere qualcosa nelle grate della porta di accesso del bar interno allo scalo ferroviario.

L’immediato intervento consentiva di fermare i sospetti e di recuperare tre involucri contenenti 1,3 gr. di cocaina, pronta per essere ceduta, poco prima nascosta da uno dei tre ragazzi, quasi diciottenne.

Le attività successive portavano ad eseguire perquisizione domiciliare presso l’abitazione del ragazzo con il rinvenimento di un bilancino di precisione e di altro materiale utilizzato per il confezionamento delle “dosi” di stupefacente nonché di tre martelletti frangi vetro e di un portarifiuti in metallo in uso sui convogli ferroviari.

Gli operatori procedevano, quindi, alla sua denuncia in stato di libertà per spaccio di sostanze stupefacenti e per ricettazione.

Dal controllo emergeva anche che, di uno dei tre giovani era stato denunciata la scomparsa per allontanamento avvenuto l’8 aprile; pertanto, il ragazzo veniva riaffidato ai familiari.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email