Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Social network: strumenti ormai utilizzati da chiunque di cui però non tutti, soprattutto i più giovani, conoscono pienamente i rischi e i pericoli ad essi correlati.

 

Da qui l’iniziativa “Una vita da social”, campagna itinerante organizzata a livello nazionale dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, in programma a Viterbo, in Piazza degli Almadiani, nella giornata di mercoledì 4 marzo.

 

Il programma dell’evento, particolarmente eterogeneo, vedrà circa 500 studenti di Viterbo e provincia, frequentanti le scuole medie e le classi del 1° e 2° superiore, salire a bordo di un tir collocato in Piazza degli Almadiani; al suo interno il qualificato personale della Polizia postale illustrerà loro, attraverso delle simulazioni, i rischi e le minacce derivanti da una scorretta navigazione sui social network.

 

“Scopo di questa iniziativa – commenta il questore di Viterbo, Lorenzo Suraci – non è certamente quello di demonizzare i nuovi strumenti di comunicazione interattiva. L’intento è bensì quello di indirizzare i nostri ragazzi verso un corretto utilizzo dei suddetti strumenti web”.

 

Il questore Lorenzo Suraci
Il questore Lorenzo Suraci

 

L’evento, sposato a pieno titolo dal Comune di Viterbo, proseguirà anche nel pomeriggio; il tir continuerà infatti a permanere in piazza dalle 15 alle 18, consentendo a chiunque di poter approfondire le tematiche inerenti a un corretto uso dei social network. Nella stessa location sarà inoltre presente la Lamborghini della Polizia stradale; alle 17, invece, in Piazza del Plebiscito, avrà luogo l’esibizione della Fanfara a cavallo della Polizia di Stato, preceduta da una sfilata della stessa lungo Via Marconi, Via della Sapienza, Corso Italia e Via Roma.

 

“Ringrazio il questore di Viterbo – afferma il sindaco di Viterbo, Leonardo Michelini – per aver promosso un’iniziativa indubbiamente lodevole, che conferma la volontà della Polizia di Stato di voler stare vicino ai giovani spiegando loro pregi e difetti dei social network. L’esibizione della Fanfara a cavallo della Polizia consentirà inoltre a questa città di poter prendere parte a un evento decisamente inedito, che si preannuncia pertanto suggestivo e di grande spettacolarità”.

 

Il sindaco Leonardo Michelini
Il sindaco Leonardo Michelini

 

“Il tavolo che vede Miur e Polizia di Stato agire sulle tematiche del bullismo – sottolinea la rappresentante dell’Ufficio scolastico provinciale Rachelina Maio – si arricchisce di una nuova iniziativa dedicata ai giovani e e ai social network, attraverso cui auspichiamo di poter fornire alla società un aiuto concreto alla lotta contro il sempre più crescente fenomeno del cyberbullismo”.

 

Foto G de Zanet - Rappresentante Provv
Rachelina Maio

 

“Compito della Polizia – conclude il questore Suraci – è quello di difendere i cittadini da ogni aggressione. Un’attitudine, la nostra, che aumenta in maniera esponenziale nei riguardi delle così dette ‘categorie più deboli’, come quella rappresentata dai giovani studenti. A loro e a tutta la cittadinanza offriamo pertanto questa nuova iniziativa che, unitamente all’esibizione della Fanfara a cavallo, sono certo saprà riscuotere un notevole riscontro”.

 

Foto G de Zanet -Tavolo Conferenza Polizia (2)

Commenta con il tuo account Facebook