VITERBO – Il Comando Provinciale Carabinieri di Viterbo unitamente al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Viterbo, stanno dando esecuzione, dalle prime ore del mattino, ad un sequestro preventivo, anche per equivalente, per oltre 2 milioni di euro nei confronti di quattro soggetti ritenuti a capo della banda sgominata nello scorso mese di marzo a conclusione dell’indagine “silver & gold”.

 

L’associazione a delinquere, così come accertato dalle indagini di p.g. delegate dalla locale Procura della Repubblica e dai successivi accertamenti patrimoniali, aveva ricettato più di 10 tonnellate di argento, proveniente per la maggior parte dal mercato nero della capitale, e riciclato complessivamente la somma di 2.194.000,00 euro.

 

I sequestri preventivi disposti dal Tribunale di Viterbo riguardano un immobile sito nel comune di Montalto di Castro e conti correnti intestati ai componenti del citato sodalizio, dedito alla ricettazione ed al riciclaggio, già colpiti nel marzo 2015 da 15 misure cautelari personali, eseguite dai Carabinieri nell’ambito dell’indagine “silver & gold”, nel corso della quale erano stati sequestrati oltre 700 chili di oggetti in argento ed altri gioielli, tutti di illecita provenienza. (c)

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email