ORTE – Ormai è guerra aperta dei militari della Stazione di Orte agli spacciatori di stupefacente. I militari ieri, a conclusione di una lunga e laboriosa attività di indagine hanno eseguito, in Roma, una perquisizione delegata dall’Autorità Giudiziaria ed hanno tratto in arresto 2 uomini e due donne tutti di età compresa tra i 37 e 25 anni per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Le indagini erano partite da circa due mesi a seguito del controllo di una persona nel territorio del comune viterbese e si erano protratte con accertamenti domiciliari, pedinamenti ed acquisizione di informazioni. Al termine i militari avevano presentato all’Autorità Giudiziaria un rapporto dettagliato circa i movimenti dei quattro personaggi indagati e, ieri finalmente, ricevutala delega per la perquisizione hanno fatto irruzione nell’abitazione dii uno di essi dove erano presenti tutti. Nella circostanza i Carabinieri hanno rinvenuto circa 150 grammi di marijuana già divisa e sigillata in dosi, 30 grammi di hashish e vario materiale per il confezionamento delle singole dosi.

 

Pe quanto sopra i quattro sono stati dichiarati in stato di arresto e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria tradotti presso le proprie abitazione in regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo. Nella circostanza i militari hanno eseguito una seconda perquisizione presso l’abitazione di una ragazza legata ai quattro e denunciato la stessa sempre per detenzione al fine di spaccio avendo rinvenuto circa 5 grammi di marijuana e 5 di hashish. Tutto lo stupefacente e il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro in attesa degli accertamenti tecnici e dell’autorizzazione alla distruzione.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email