3601 identificati; 2 arrestati; 22 denunciati in stato di libertà; 95 pattuglie impiegate a bordo treno per 215 treni scortati, 18 contravvenzioni amministrative di cui 9 in materia ferroviaria.

Questo è il bilancio dell’attività messa in campo dal personale della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio con l’intensificazione dei servizi istituzionali e l’impiego su tutto il territorio regionale di 369 pattuglie e 95 pattuglie nei servizi a bordo treno.

Sono stati 215 i treni scortati e 37 i servizi antiborseggio in abiti civili svolti al fine di contrastare i furti in danno dei viaggiatori

Particolarmente intensa è stata proprio la giornata di Ferragosto quando nel pomeriggio personale della squadra di Polizia Giudiziaria Compartimentale ha tratto in arresto, all’interno dell’atrio biglietteria della Stazione di Roma Termini, un trentenne cittadino algerino, poiché si è reso responsabile di furto ai danni di viaggiatore senegalese. Lo straniero, approfittando della temporanea distrazione della vittima e dimostrando particolare destrezza, si è appropriato di uno zaino cercando poi di allontanarsi frettolosamente. Immediatamente è stato raggiunto dalla pattuglia di Polizia Ferroviaria che lo ha tratto in arresto per furto aggravato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per l’udienza di convalida.

Nella serata della stessa giornata festiva gli Agenti del Reparto Stazione di Roma Termini, sono intervenuti nella zona commerciale denominata “forum Termini”, bloccando un cittadino italiano di 56 anni resosi responsabile di una rapina.

L’uomo, infatti, si è appropriato di un profumo prelevato all’interno di un negozio ma, vistosi scoperto e bloccato da una guardia giurata in servizio, ha reagito nel tentativo di guadagnare la fuga colpendola violentemente con un pugno.

La pattuglia della Polizia Ferroviaria ha quindi proceduto all’arresto dell’uomo, ponendolo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la celebrazione del rito direttissimo previsto per la giornata odierna.