Lo scorso 5 ottobre personale della Squadra Mobile della Questura di Viterbo, nell’ambito di specifici servizi mirati alla repressione del traffico di droga, ha proceduto in flagranza di reato all’arresto di un pregiudicato 45enne italiano, residente in questo capoluogo, per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Gli operatori, già in servizio di osservazione dalle prime ore del mattino nelle zone cittadine da lui solitamente frequentate, fermavano l’uomo dopo averlo individuato a bordo della propria autovettura in compagnia della moglie.

La successiva perquisizione dava esito positivo, in quanto all’interno del veicolo sotto un sedile veniva rinvenuto un involucro in cellophane di colore azzurro avvolto con nastro adesivo marrone contenente sostanza in polvere di colore bianco, successivamente accertato trattarsi di cocaina, per un peso complessivo di 57 grammi.

Oltre allo stupefacente gli agenti rinvenivano, all’interno del marsupio dell’indagato, la somma di 850 euro suddivisa in banconote di piccolo e medio taglio, verosimilmente provento di una precedente attività di spaccio.

All’esito dell’udienza di convalida dell’arresto, il GIP ha disposto nei confronti del reo la misura cautelare degli Arresti Domiciliari.

Articolo precedenteSOTTO A CHI TOCCA
Articolo successivoConviviale e solidale: torna il Bruschetta Tour per chi ama le due ruote ad Oriolo