VITERBO – Di recente sono state diverse le denunce presentate alla Polizia di Stato, presso la Questura di Viterbo, per una particolare truffa compiuta ai danni dei cittadini. Le modalità sono sempre le stesse: i truffatori seguono visivamente le vittime, quasi sempre donne, che parcheggiano l’auto in luoghi riservati alle soste brevi e si allontanano dalla vettura.

 

A questo punto vengono depositate delle monete a terra sotto lo sportello del conducente. I truffatori attendono l’arrivo della proprietaria della macchina che, come spesso avviene, appoggia la borsetta sul sedile del passeggero e sale a bordo. Uno dei truffatori si avvicina, quindi, all’auto e avverte la vittima che salendo le sono caduti dei soldi. Notate le monete la donna, il più delle volte, scende dall’auto per raccoglierle: il complice apre lo sportello del passeggero e, con destrezza, afferra la borsa e si dilegua velocemente.

 

La Polizia di Stato raccomanda di prestare la massima attenzione a queste e ad altre analoghe truffe, avendo cura di allertare immediatamente le forze dell’ordine al minimo sospetto.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email