VITERBO – Gli uomini della Polizia di Stato della Sezione Polizia Stradale di Viterbo e dei Distaccamenti di Tarquinia e Monterosi assicurano, in questi giorni, controlli costanti dei limiti di velocità.

L’eccesso di velocità continua a rappresentare, infatti, una delle principali cause, o quantomeno, una rilevante concausa, dell’incidentalità sulle strade italiane ed europee. Si consideri che nel 2017 le vittime di sinistri nei Paesi U.E. sono state circa 25.300… L’obiettivo è quello di incrementare i livelli di sicurezza sulle arterie viarie e, conseguentemente, ridurre il numero di vittime da incidente stradale.

In questo senso, la Polstrada da tempo sta attuando una campagna di sensibilizzazione in merito alla pericolosità dovuta alla velocità eccessiva. Ponendo in essere sia un’azione di prevenzione, tramite la presenza delle pattuglie e la loro costante e continua attività lungo le arterie della nostra provincia, sia di repressione allorché vi sono utenti che mettono a repentaglio la propria e l’altrui incolumità.

Solamente nello scorso fine-settimana, sulla SS675 “Orte-Viterbo”, la SR2 “Cassia” e la SS1 “Aurelia”, con l’utilizzo sia dell’apparecchiatura telelaser, sia per mezzo dell’autovelox, sono stati “immortalati” quasi 100 automobilisti. Altri 15 sono stati sanzionati ex CDS per velocità pericolosa, mentre 2 carte di circolazione e 1 patente sono state contestualmente ritirate, a fronte di controlli effettuati su 129 veicoli e 146 persone.
Commenta con il tuo account Facebook