Personale dipendente della Sezione Polstrada di Viterbo appartenente all’Ufficio Verbali e alla Squadra di P.G. ha denunciato 3 persone (2 cittadini italiani ed 1 di nazionalità argentina) per non aver ottemperato agli obblighi di custodia di un veicolo, nonché per falso ideologico.

A seguito di indagini scaturite dal sequestro di un’autovettura che circolava priva della prescritta copertura assicurativa, in conseguenza della confisca del veicolo da parte della locale Prefettura, gli agenti deferivano all’A.G. la proprietaria del mezzo e, in concorso con essa, il conducente (che era stato nominato custode della stessa vettura) per i reati di cui agli artt. 334 e 335 CP.

Infatti, i soggetti, in concorso tra di loro, non ottemperavano agli obblighi di custodia previsti a seguito del sequestro e successivo affidamento in custodia, ma procedevano alla vendita del veicolo. L’acquirente, cittadino argentino, una volta acquistata l’autovettura, nonostante non gli fosse stata consegnata la carta di circolazione perché allegata al sequestro, al fine di richiederne il duplicato, effettuava falsamente la denuncia di smarrimento della stessa, incorrendo, pertanto, nella violazione penale di cui all’art.483 CP, vale a dire nel “Falso ideologico”.

Commenta con il tuo account Facebook