VETRALLA – I carabinieri della Stazione di Vetralla hanno portato a termine una bella operazione di servizio nell’ambito dell’attività svolta nella lotta ai reati contro il patrimonio che negli ultimi periodi hanno avuto una notevole recrudescenza.

 

Nella giornata di ieri i militari hanno denunciato due cittadini romeni di 25 e 30 anni per concorso in detenzione di codici di accesso a sistemi informatici e telematici. Gli uomini dell’Arma, nei pressi di un distributore automatico presso una farmacia del luogo, hanno controllato i due giovani che erano in possesso di un “jammer slot” ossia di un apparecchio elettronico artigianale in grado di inserirsi nella linea elettronica degli apparecchi distributori automatici e svuotarli del contenuto in danaro.

 

All’atto del controllo i due non avevano ancora effettuato alcuna operazione pertanto i militari hanno potuto contestare solo il possesso del dispositivo e quindi denunciarli in stato di libertà per reati ai quali i due non erano nuovi. Il dispositivo è stato quindi sottoposto a sequestro e saranno poi effettuati degli accertamenti tecnici per verificarne le potenzialità.

 

20150131_112037

Commenta con il tuo account Facebook