Nella tarda mattinata odierna, in una zona periferica di Viterbo, una guardia giurata ha denunciato ai militari dell’Arma dei Carabinieri di essere stata aggredita da due malviventi,  che gli hanno sottratto la pistola in dotazione e la borsa portavalori contenente l’incasso prelevato precedentemente da alcuni esercizi commerciali cittadini per conto della società per cui lavora, pari a circa 43000 euro.

Diramate le ricerche,  gli operatori della Polizia di Stato della Squadra Mobile e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno successivamente intercettato fuori città,  in direzione di Roma,  un’autovettura sospetta in sosta.

Avvicinatisi per un controllo, gli Agenti notavano, contestualmente, due soggetti uscire dalla finestra di una vicina abitazione e dileguarsi velocemente nelle campagne circostanti.

All’interno della casa è stata rinvenuta una notevole quantità di banconote di vario taglio, della cui presenza il proprietario, un 51enne italiano, non forniva alcuna spiegazione e pertanto lo stesso veniva condotto negli uffici della Questura per  i successivi accertamenti.

Sono in corso ulteriori verifiche  finalizzate a ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.