Ferdinando Imposimato

NEPI – “La sezione Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) “Emilio Sugoni” di Nepi e il Comitato Nepi per la Pace, piangono la morte e ricordano con affetto, stima e profonda gratitudine Ferdinando Imposimato, una tra le figure più fulgide ed illustri di magistrato ed uomo delle Istituzioni.

La sezione Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) “Emilio Sugoni” di Nepi e il Comitato Nepi per la Pace, piangono la morte e ricordano con affetto, stima e profonda gratitudine Ferdinando Imposimato, una tra le figure più fulgide ed illustri di magistrato ed uomo delle Istituzioni.

Nel corso della sua lunga attività di magistrato si è occupato di importanti casi di terrorismo tra i più noti quelli relativi al rapimento e all’uccisione di Aldo Moro, all’attentato a Papa Giovanni Paolo II e all’omicidio del Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura Vittorio Bachelet.

Docente universitario, presidete emerito della Corte di Cassazione, è stato deputato e senatore del parlamento della Repubblica.

Per tre legislature è stato anche membro della Commissione Antimafia.

Insignito del titolo “Simbolo di giustizia” da parte dell’Organizzazione delle Nazioni Unite.

Ferdinando Imposimato anche nell’Alto Lazio ha sostenuto con impegno tenace le lotte per la difesa dell’ambiente e per i diritti e la dignità delle persone in particolare dei più poveri e dei migranti.

A Nepi ha preso parte a numerose iniziative promosse per lo studio e la difesa della Costituzione e per sottolineare l’importanza e l’attualità dell’impegno antifascista quale garanzia per una concreta e piena vita democratica in Italia.

Vogliamo ricordarlo oggi con gli stessi versi di Shakespeare con i quali egli volle iniziare la sua commemorazione per Paolo Borsellino e Giovanni Falcone: “ …ripudia l’ambizione, ama te stesso come ultima cosa, accarezza quei cuori che ti odiano, l’onestà è più potente della corruzione. Nella tua destra porta la dolce pace per ridurre al silenzio le lingue invidiose . Sii giusto e non temere. Tutti i fini a cui miri siano quelli del tuo Paese, di Dio, della famiglia e della verità: allora se cadrai, cadrai da martire benedetto…”.

La sezione Anpi e il Comitato Nepi per la pace si uniscono con affetto ed amicizia al dolore dei familiari e indicano in Ferdinando Imposimato un esempio da seguire a tutti i cittadini e in particolare ai più giovani”.

Il Direttivo della sezione Anpi “Emilio Sugoni” di Nepi
Comitato Nepi per la pace

Commenta con il tuo account Facebook