VITERBO – Giovedì mattina nell’area operativa dell’esercito perso l’aeroporto “T. Fabbri”, alla presenza del Comandante delle Forze Operative Terrestri Gen C.A. Alberto Primicerj, si è svolta la cerimonia di ricostituzione del 3° Reggimento Elicotteri per Operazioni Speciali REOS) “ALDEBARAN”, che eredita la bandiera di guerra del 3° Reggimento Aviazione dell’Esercito “ALDEBARAN” che ha operato sino al 1998 dalla base di Bresso (MI).

 

Questa mattina, la cerimonia per la benedizione e la consegna della bandiera di guerra. Madrina la signora Rossella Mattiassi Caruso, vedova di Robert ex comandante del 26° Gruppo, di cui l’Aldebaran deriva. Facente parte di un ampio progetto di riorganizzazione delle unità dell’Esercito Italiano designate a poter compiere operazioni speciali, lo Stato Maggiore dell’Esercito Italiano ha decretato la costituzione del 3° Reggimento Elicotteri per Operazioni Speciali (REOS) “ALDEBARAN”,  quale riconfigurazione del già esistente 26° Gruppo Squadroni REOS “Giove” sin ora inquadrato nel 1° Reggimento Aviazione dell’Esercito “ANTARES”.

 

L’unità sarà inizialmente inquadrata nell’ambito della Brigata Aviazione dell’Esercito per transitare alle dipendenze del Comando delle Forze Speciali dell’Esercito al termine del percorso di acquisizione dell’intero spettro delle capacità necessarie.

 

Il reggimento, opera con aeromobili AB412, NH90 e CH47, è posto sotto il Comando del Colonnello Andrea Di Stasio, proveniente dallo Stato Maggiore dell’Esercito e già a capo del team di ricostituzione.

 

Commenta con il tuo account Facebook