TARQUINIA – Manomette il contatore della corrente, ma viene scoperto e denunciato dagli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Tarquinia.

Il fatto si è verificato nei giorni scorsi e trae origine da una segnalazione del personale dell’ENEL che aveva rilevato una incongruenza tra i consumi e la lettura del rilevatore di energia elettrica di un esercizio commerciale ubicato a Tarquinia Lido.

I poliziotti del Commissariato, unitamente ai dipendenti dell’ENEL, medinate accurate verifiche, dopo aver accertato che lo strumento elettronico era stato abilmente manomesso, provvedevano all’immediata rimozione dello stesso.

I successivi approfondimenti investigativi consentivano di accertare che il titolare della società, alla quale era riconducibile il locale, era un cittadino italiano di anni 25 che, alla luce di quanto emerso, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per furto aggravato.

Continueranno scrupolosi ed incessanti i servizi della Polizia di Stato volti a stroncare ogni tipo di reato sul litorale viterbese.

Francesco Berni

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email