VITERBO – A seguito del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi in Prefettura si sono svolti in Questura numerosi tavoli tecnici con tutti i soggetti coinvolti nella macchina organizzativa tesi a delineare gli aspetti tecnico – operativi della cerimonia del trasporto della Macchina di Santa Rosa.

Sono stati quindi pianificati i servizi e le misure di ordine e sicurezza pubblica che confluiranno nell’ordinanza del Questore, strutturati in un’ottica di sicurezza integrata, ove sono stati attenzionati sia i profili attinenti alla security che quelli relativi alla safety.

A tal fine, dopo un attenta ricognizione di tutti gli obiettivi sensibili in relazione ai vari eventi in programma, anche con riferimento all’attuale scenario geo – politico, si è ritenuto di mettere in campo un rafforzamento ulteriore delle misure già in buona parte sperimentate lo scorso anno.

In occasione delle cene dei facchini in Piazza San Lorenzo sono stati predisposti servizi di controllo ai varchi di accesso alla Piazza anche con l’utilizzo dei metal-detector.

Analogamente sono stati pianificati ed organizzati specifici servizi di ordine e sicurezza pubblica in occasione del trasporto delle mini macchine nei quartieri Santa Barbara, Pilastro e Centro Storico e per il Corteo Storico con la collaborazione oltre che di tutte le forze di Polizia anche della Polizia Locale e del personale della sicurezza privata messo a disposizione dagli organizzatori.

Fin dai primi giorni di questa settimana, in vista dell’evento principale dei festeggiamenti, ossia il trasporto della Macchina di Santa Rosa, sono stati attuati servizi straordinari di controllo alle porte della città per monitorare gli arrivi. Si è proceduto alla bonifica dell’itinerario del trasporto attraverso l’ispezione della rete fognaria ed il controllo dei tombini e delle cabine elettriche.

Per la giornata del 3 settembre saranno posizionate barriere fisse anti carro in alcuni varchi di accesso alle mura della città ove, fin dalle ore 10.00, sarà interdetta la circolazione veicolare. In tutte le porte di accesso saranno comunque attivi dei varchi presidiati dalle forze dell’ordine che effettueranno controlli con l’uso di metal detector sulle persone che affluiscono per assistere al trasporto.

Dalle ore 19.00 sarà interdetta la circolazione veicolare nel tratto della Cassia antistante Porta Roma, con barriere in cemento all’altezza di via San Biele – Via Tedeschi, Via Sabotino – Via Santa Maria in gradi, via Diaz – via Romiti e via del Massaro ove insisteranno delle deviazioni del traffico.

Tutto il percorso sarà monitorato con telecamere installate sia lungo le vie interessate dal trasporto che direttamente sulla Macchina di Santa Rosa, collegate con la Sala Operativa della Questura.

Saranno inoltre predisposte pattuglie mobili nelle vie che adducono al percorso della macchina per garantire maggior sicurezza agli spettatori.

Dalle ore 19.00 sarà possibile accedere alle Tribune e a seguire il percorso della macchina dovrà essere libero da pedoni. In questa ottica si richiede la massima collaborazione da parte della cittadinanza significando che non sarà consentito in nessun modo assistere al trasporto al di fuori dei transennamenti. Le persone sul percorso che sostano al di fuori degli spazi consentiti saranno fatte defluire dalle vie di fuga all’uopo predisposte.

Particolari misure di sicurezza saranno attuate in occasione dello spettacolo pirotecnico in programma a Valle Faul.

Il pubblico che al termine del trasporto intende assistere allo spettacolo pirotecnico è invitato a rispettare l’area di sicurezza opportunamente presidiata dalle forze dell’ordine in collaborazione con personale della protezione civile.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email