auto carabinieri

 

VITERBO – Nei giorni scorsi, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Viterbo e del Nucleo Operativo Ecologico di Roma, nell’ambito dell’attività di monitoraggio dei rifiuti speciali, procedevano al controllo di un capannone industriale, ubicato alla periferia di Viterbo, ove veniva gestita un’attività di autodemolizione di autoveicoli fuori uso e in stato di abbandono e la successiva attività di riparazione.

Le verifiche effettuate, come riporta un comunicato dell’Arma, facevano emergere che la suddetta attività veniva gestita in assenza delle previste autorizzazioni ed i rifiuti speciali nonché le acque reflue non venivano trattate secondo le normative vigenti.

Il capannone, compreso dei 45 autoveicoli presenti all’interno, veniva posto sotto sequestro ed il titolare dell’attività abusiva, un quarantanovenne di Viterbo, deferito alla Procura della Repubblica di Viterbo.