CIVITA CASTELLANA – Singolare storia quella avvenuta ieri a Civita Castellana tra sei uomini del posto, di età compresa fra i 46 e i 22 anni, due dei quali con precedenti di polizia. Gli stessi, a seguito ad uno sgarbo fatto la sera precedente ad un familiare invalido, hanno iniziato ad inviarsi alcuni messaggi sui telefoni cellulari, poi si sono dati appuntamento per strada e hanno iniziato a litigare prima con parole poi con insulti ed alla fine sono passati ai fatti iniziandosi a colpire violentemente e reciprocamente con calci e pugni.

 

A questo punto alcuni passanti impauriti dalle possibili conseguenze che potessero scaturire dalla rissa hanno chiamato il 112, i militari sono intervenuti nel giro di circa 2 minuti e hanno dovuto faticare non poco per dividere i sei ed immobilizzarli. Successivamente hanno provveduto ad accompagnarli presso l’Ospedale Androsilla di Civita Castellana per le cure del caso e qui venivano medicati e dimessi con prognosi che vanno dai 3 ai sette giorni.

 
Alla luce di ciò i militari hanno tratto in arresto i sei per rissa aggravata e dopo le formalità di rito li hanno tradotti, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, presso le proprie abitazioni in regime degli arresti domiciliari. Si resta ora in attesa della data del processo, sperando che il tempo faccia raffreddare gli animi.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email