Si fa sostituire dall’amico per passare l’esame di teoria e ottenere la patente di guida. Lo hanno fatto due persone di origine africana.

A destare i sospetti i tratti somatici differenti tra la foto del documento d’identificazione e la persona presentatasi all’esame.

Per questo motivo un addetto della Motorizzazione, ha chiamato gli agenti della Sezione Polizia Stradale di Viterbo, i quali sono riusciti ad identificare in breve sia il vero aspirante candidato che attendeva fuori dalla Motorizzazione, sia il suo sostituto che, ancora in aula era in attesa della comunicazione dell’esito dell’esame peraltro superato brillantemente.

Entrambi i fermati sono stati denunciati in concorso per truffa e sostituzione di persona. Sono attualmente in corso ulteriori indagini da parte della Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Viterbo, per verificare l’eventuale coinvolgimento di altri soggetti nella vicenda.