Gli uomini della Polizia di Stato dell’Antidroga della Mobile della Questura di Viterbo hanno predisposto specifici servizi proprio in occasione delle festività, a partire dalla notte del 30 dicembre, quando hanno arresto un uomo di 37 anni, bloccato a bordo della propria auto all’altezza del semaforo della centrale Porta della Verità.

L’uomo, noto agli inquirenti, per essere dedito al traffico di stupefacenti, sottoposto ad un primo controllo risultava detenere alcune dosi di cocaina pronte per lo smercio, celate negli indumenti.

La successiva perquisizione dell’abitazione ha consentito di rinvenire altro stupefacente per un totale di 30 grammi di cocaina, destinata ad allietare le feste di fine di anno.

La notte successiva, gli agenti hanno intercettato a Ronciglione un auto con a bordo due giovani viterbesi.

Il passeggero, un ventitreenne originario del nord Italia, ma residente da tempo nel capoluogo viterbese, altra conoscenza dei poliziotti, aveva con sé una quindicina di grammi di cocaina e quasi due grammi di marijuana, il tutto diviso in dosi.

Ricorrendone i presupposti veniva effettuato un controllo presso l’abitazione del giovane, dove gli investigatori hanno trovato della mannite, sostanza usata per il taglio della droga ed un bilancino di precisione intriso di stupefacente.

Il conducente, incensurato, originario e residente a Viterbo, è risultato invece essere estraneo ai fatti. Il giudice ha rimesso in libertà, in attesa di giudizio, il ventitreenne ed ha confermato la custodia in carcere per il trentasettenne.

Commenta con il tuo account Facebook