polizia cellulare

VITERBO – Richiamava con un fischio i giovani e gli cedeva la droga, ma è stato individuato e tratto in arresto dalla Squadra Mobile per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Nel corso dell’attività di repressione dello spaccio di stupefacenti rivolto ai giovani, attuata in particolare nel parco pubblico Prato Giardino, gli uomini della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Viterbo hanno tratto in arresto un giovane colto nell’atto di spacciare marijuana.

Singolare il metodo adottato dal ragazzo, che avvicinava gli altri coetanei mediante dei fischi e, subito dopo, con una semplice stretta di mano, scambiava la droga col denaro. Gli investigatori abilmente appostati accortisi della cessione sono intervenuti immediatamente bloccando sia lo spacciatore che l’acquirente.

Il ragazzo arrestato è un diciassettenne originario del Burkina Faso, mentre l’acquirente, un minorenne viterbese senza precedenti penali, è stato sanzionato in via amministrativa .

Sequestrato il denaro in tasca al nordafricano. Nel corso dello stesso servizio è stato denunciato anche un maggiorenne di nazionalità libica senza fissa dimora poiché trovato in possesso di gr. 7 di marijuana.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email