polizia cellulare

VITERBO – Nel corso dell’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti in questo centro urbano, personale della Polizia di Stato della Sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Viterbo, con l’ausilio di unità cinofile della Questura di Roma, all’interno del parco “Prato Giardino” ha individuato un giovane nigeriano che, alla vista dei poliziotti, gettava a terra tre involucri, poi risultati contenere quantitativi di marijuana.

Identificato, lo stesso risultava rifugiato politico soggiornante in questo capoluogo. Sottoposto a perquisizione veniva trovat1o in possesso di un quarto involucro contenente marijuana identico agli altri di cui aveva tentato di disfarsi. Il tutto per un quantitativo complessivo di sei grammi di sostanza stupefacente che veniva sottoposta a sequestro.

Il giovane, nigeriano, incensurato, veniva quindi tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e posto a disposizione dell’A.G. che, convalidato l’arresto, ne disponeva l’immediata liberazione.

Nel medesimo contesto nel parco venivano rinvenuti e sequestrati a carico di ignoti, occultati tra le siepi, involucri contenenti complessivi grammi 32 di hashish e grammi 39 di marijuana.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email